Tanto tempo fa, ancora diciassettenne, ho ricevuto un invito per partecipare ad una sfilata come indossatrice, la mia prima esperienza su una passerella, ed è stato amore a prima vista.

Erano i favolosi anni 80, io ero affascinata dall'immagine di queste modelle pazzesche che avanzavano sicure sulle pedane illuminate, a ritmo di musica, indossando abiti meravigliosi (non sempre, ma il più delle volte si) e quello che mi suscitava tutto questo era un'idea di grande forza, eleganza e sicurezza.

Ho coltivato questa passione da passerella negli anni, pur facendo altre cose nella vita, in quegli anni avevo un negozio di abbigliamento, sono diventata moglie e mamma molto presto, ma ho comunque frequentato un corso di portamento presso una famosa Accademia romana, esperienza preziosa, e ho lavorato per tanti anni in questo campo, non raggiungendo mai le grandi passerelle, ma senz'altro partecipando ad eventi molto belli.

Ho imparato delle cose importanti in quel periodo sulla capacità di esprimersi attraverso il modo di muoversi nello spazio, e su come il portamento influisca sul nostro stato emozionale, o lo esprima.


La PNL ( programmazione neuro linguistica ) ci propone degli studi molto interessanti su come il cambiamento consapevole delle nostre "abitudini posturali " possano impattare positivamente sul nostro umore, sul modo in cui vediamo noi stessi e in cui ci relazioniamo al mondo circostante.

In fondo per trovare una conferma semplice a tutto questo basta osservare le persone che abbiamo intorno: osservando la loro postura e il loro modo di muoversi riceviamo senz'altro delle informazioni che spesso riceviamo in maniera inconsapevole, ma che ci parlano della persona molto più delle parole.

E ancora, difficilmente una persona depressa avrà una postura ben eretta, ma sarà piuttosto ripiegata su stessa, così come una persona ben centrata avrà una postura ben sostenuta, e anche il modo di respirare sarà diverso per entrambi; e se la respirazione viene influenzata dalla postura, e vero anche il contrario, e cioè che imparare a respirare meglio e in maniera efficace ha una influenza positiva sulla postura, e non solo, anche sul nostro stato emotivo, anche per un motivo strettamente fisiologico che è quello di una migliore ossigenazione del cervello e degli organi in generale.

La consapevolezza della nostra postura è uno strumento prezioso per aiutarci a condizionare positivamente anche la nostra sfera emotiva, ed in generale e ad un livello più "estetico" una postura corretta è un biglietto da visita estremamente importante, che contribuisce a offrire l'immagine di noi al mondo.

Idealmente quindi la nostra postura è il primo strumento di bellezza, di giovinezza che possediamo, e possiamo essere certe che avrà un impatto si sulla nostra immagine ma anche e soprattutto ad un livello più profondo e sottile.

Detto tutto questo in maniera molto succinta perché non provare ? Un pò di attenzione, un pò di controllo sul respiro, riportare le spalle in una posizione corretta, aprire il torace per dare spazio ai polmoni, al cuore e allo stomaco, portare lo sguardo avanti a noi allungando il collo verso l'alto, tutte operazioni a costo zero ma ad altissimo rendimento !

Buon portamento !